mirelefay, chiaraluna, mixed media, mixedmedia, volto, donna, luna, ritratto
ChiaraLuna
6 settembre 2015
mirelefay, priscilla, mixed media, fata, farfalla, ali, biimba
Priscilla – Le Fate che salvano i Bimbi
2 ottobre 2015

Trash Lady

mirelefay, mixefd media, trash, donna, rifiuti, immondizia

Descrizione Opera

Trash Lady. La Natura, come una tela in fibra di juta tesse le sue meravigliose trame fino a formare miracoli. Succede che l’uomo ne è l’opera più bella e sublime… più perfetta ed avanzata di questa straordinaria purezza. E’ la Natura sotto forma di evoluzione della specie che con le sue immense capacità ha creato l’Uomo… Il frutto di tutta la sua magnificenza… il risultato di una lunga trasformazione. Ma non sempre le cose vanno come dovrebbero. Ed è così che l’Uomo si rivolta contro la sua stessa Madre… uccide, distrugge e lacera… e la bellezza diviene orrore. La vita si trasforma in morte e tutto viene ricoperto da un fluido velenoso… il percolato deturpa il viso e il corpo di questa Divina creazione e il sublime si trasforma in tristezza.

Specifiche Opera TRASH LADY

Dipinto su tela di juta 40x50x2 cm.

Il pezzo è stato fatto a mano libera, è originale ed unico. Realizzato con Tecnica Mista (tela di juta, gesso, sanguigna, acrilici, acqua).

Articolo non in Vendita

Con questa mia Creatura ho partecipato al concorso Art Rounds 2015 (La città e l’ossigeno. Per un ambiente urbano in cui si possa tornare a respirare. Gli artisti sono chiamati a confrontarsi con una problematica attuale come quella dell’inquinamento urbano, prodotto principalmente dai motoveicoli, dai rifiuti e dagli scarti dell’industria, che causano un forte peggioramento della qualità della vita rispetto ad ambienti in cui l’inquinamento è inferiore o assente. Affrontando questa tematica gli artisti avranno la possibilità di promuovere un messaggio ecologico attraverso la loro creatività, volto a risvegliare le coscienze). Per maggiori informazioni clicca qui: Art Rounds 2015.

mirelefay, donna, natura, inquinamento

mirelefay, mixedmedia, donna, immondizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *