mirelefay, aura, astratto, emicrania
Aura – Percezione Visiva
14 aprile 2016
mirelefay, oro bianco, allattamento, mixed media, bambino, latte, oro
Oro Bianco – Inno alla donazione del Latte Materno
14 aprile 2016

(VALE) la pena di REagire

mirelefay, reagire, violenza, donna, opera, mixed media

Articolo non in Vendita

 Descrizione Opera

(VALE) la pena di REagire. Oggi  muoio. Muore la donna fragile e debole. Muore quella persona che hai deriso e preso in giro. Muore la compagna che hai soffocato di insulti. Muore la madre dei tuoi figli vinta dai tuoi ricatti. Muore colei che non hai amato col cuore. Muore chi ti ha sempre detto si. Muore chi ti chiedeva scusa per la sua inutile esistenza. Muore quella che ha versato fiumi di lacrime aspettando che si riempisse un vuoto. Il tuo vuoto. Muore la tenacia di chi credeva che resistendo tutto sarebbe cambiato. Muore l’ansia che nasce da questo mio petto quando vedo da quegli occhi come andrà a finire questa quotidiana farsa. Muore la Eva colpevole di ogni peccato commesso e non commesso. Muore il senso d’impotenza dinnanzi alla tua finta potenza. Muore colei che è nata per errore. Muore la silenziosa. Muore l’inadatta e l’inadeguata. Oggi muoio io. Muoio e rinasco. Perché reagire è una pena, ma ne vale la pena.

Dedicato a tutte le donne vittime di violenza verbale e psicologica manipolate da parole troppo grandi per loro. In questo mio progetto ho avuto modo di raccogliere diverse testimonianze su quali frasi possano ferire una donna. Sono intervenuti anche uomini. Sono giunta alla conclusione che anche parole come “sei mia”, “fidati di me”, “ti amo”… all’apparenza innocue o, addirittura amorevoli, possano in realtà ferire o ricattare una donna. Ciò significa che molto dipende da come vengono usate, ma che soprattutto dipende da come vengono percepite. In base ad ogni vissuto la vittima viene soggiogata dal “carnefice” in base alle sue stesse emozioni. Questo significa anche
che è nelle possibilità della donna stessa la resurrezione. Anche se questo ha il suo prezzo. Questa mia opera vuole quindi essere un incitamento per le vittime a reagire appunto. E qualunque donna abbia avuto la forza di alzarsi e di scrollarsi di dosso queste parole velenose ha tutta la mia stima ed ammirazione. Perché tutte sappiano di non essere sole. Questo è per voi.

Specifiche Opera (VALE) LA PENA DI REAGIRE

Dipinto su tela 60x80x3,5 cm.

Il pezzo è stato fatto a mano libera, è originale e unico. Realizzato con Tecnica Mista (gesso, graniglia, matita in grafite, matte medium, ritagli di carta, acrilici, tela in cotone, acqua).

Opera realizzata come allieva dell’Associazione Culturale Atelier dell’Artista di Motta di Livenza (TV), seguita dai maestri Ivan Toninato e Ornella Luvj.

mirelefay, reagire, violenza, donna, opera, mixed media
mirelefay, reagire, violenza, donna, opera, mixed media
mirelefay, reagire, violenza, donna, opera, mixed media
mirelefay, reagire, violenza, donna, opera, mixed media

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *